Canalblog
Editer l'article Suivre ce blog Administration + Créer mon blog
Publicité
NEWS OFF AMERICAN INTERNET COUNCIL COMPANY - DIACONESCO.TV Phone : 06.32.17.36.33/ 06.50.34.10.26 diaconesco@gmail.com
NEWS OFF AMERICAN INTERNET COUNCIL COMPANY - DIACONESCO.TV Phone : 06.32.17.36.33/ 06.50.34.10.26 diaconesco@gmail.com
Publicité
Visiteurs
Hier 9
Ce mois ci 243
Depuis la création 1 239 655
Newsletter
122 abonnés
NEWS OFF AMERICAN INTERNET COUNCIL COMPANY - DIACONESCO.TV Phone : 06.32.17.36.33/ 06.50.34.10.26 diaconesco@gmail.com
Derniers commentaires
Archives
29 octobre 2009

Publicità gratuito : LA GALLERIA CARDI BLACK BOX DI MILANO HA PIACERE DI PRESENTARE : PRODUZIONE BAYRLE

 

La Galleria Cardi Black Box ha il piacere di presentare
 
30 ottobre | 23 dicembre 2009

Produzione Bayrle

A cura di Sarah Cosulich Canarutto

Cardi Black Box | Corso di Porta Nuova, 38 | Milano

 

 

Produzione Bayrle Coats, 1967-68

Silkscreened plastic coats

Coat design: Lukowski + Ohanian

Installation view from

Produzione Bayrle, Galleria Apollinaire,

Milano 1968

Public relation/photo: Christian Roeder

 

Giovedì 29 ottobre 2009 dalle ore 19.00 alle 21.00, Cardi Black Box, giunta alla sua quinta mostra dall’apertura, è lieta di presentare Produzione Bayrle, una mostra di portata storica dell'artista tedesco Thomas Bayrle.

 

Nato nel 1937 a Berlino, Thomas Bayrle vive e lavora a Francoforte sul Meno. Figura seminale in Germania assieme ad artisti come Sigmar Polke e Gerhard Richter, Bayrle è considerato il pioniere del movimento Pop tedesco.

 

Produzione Bayrle è un importante progetto espositivo che comprende nuove e spettacolari “produzioni” dell’artista oltre a una selezione di opere che percorrono la sua intera carriera.

L’installazione di dimensioni monumentali realizzata da Bayrle per Cardi Black Box è una reinterpretazione della grande personale che presentò proprio a Milano, alla Galleria Apollinaire, nel 1968. Di ritorno, dopo oltre quarant’anni nella città che ospitò agli inizi della sua carriera la mostra chiave per lo sviluppo del suo percorso artistico, Bayrle “fa storia con la storia” presentando una spettacolare riedizione dell'imponente progetto originale.

 

La mostra consiste in un'installazione di dimensioni monumentali che unisce le molteplici riflessioni di Bayrle sul rapporto tra consumo e massa, individualismo e collettività, percezione e rappresentazione.

 

Un allestimento psichedelico di carte da parati, con i leggendari motivi di matrice Pop dell’artista, ricoprirà interamente gli spazi della galleria. Alle carte da parati saranno sovrapposte serigrafie di grande formato della fine degli anni 60, elaborazioni ed esplosioni di oggetti quotidiani divenute icone di massa.

Una “produzione” di impermeabili serigrafati con le texture Pop di Bayrle sarà espressione della volontà dell’artista di contribuire con il suo lavoro a una distribuzione più ampia e “democratica” dell’arte: i trench, infatti, verranno venduti in galleria sia in edizione limitata che in un’edizione speciale accessibile a tutti.

Completerà il progetto espositivo un gruppo di opere esposte per la prima volta in Italia – serigrafie, dipinti, collage e composizioni a tecnica mista - che esplorano il percorso artistico di Bayrle dagli anni 60 ad oggi.

 

La natura di questa mostra, multiforme e di portata museale, offrirà un’esperienza unica al visitatore, che si troverà avvinto in un unicum in cui l’opera entra nello spazio insinuandosi nelle pieghe più sorprendenti del quotidiano.

 
 

Thomas Bayrle

Hemdenleben (blue Version)

1970

55 x

75 cm

,21 2/3 x 29 1/2 in

silkscreen print on handmade paper

courtesy the artist, Cardi Black Box, Milano and Galerie Barbara Weiss,

Berlin

 
 

Prossimo appuntamento: Conversation #2

Dopo il successo del primo incontro continuano in Galleria le Conversation#, la recente iniziativa firmata Cardi Black Box: un calendario di incontri dedicati ai grandi temi della contemporaneo.

Mercoledì 16 dicembre dalle ore 18.30 alle ore 20.30, in occasione della mostra Produzione Bayrle, l’appuntamento sarà con l’artista Thomas Bayrle, il Prof. Wolf Singer, scienziato e direttore dell'istituto Max Plank di Francoforte e Giulio Giorello, filosofo della scienza. I tre daranno vita a un dialogo che si prospetta curioso e inaspettato nel suo incontro/scontro tra arte, scienza, corpo e pensiero - tra i meccanismi mentali e quelli di produzione di massa.

 
 
 
 
 
 
 
 
FlashArt - La prima rivista d'arte in Europa
Publicité
Publicité
Commentaires
Publicité