testata

SALON NAUTICO INTERNAZIONALE

FIERA DI GENOVA - ITALIA -

2 - 9 OTTOBRE 2011

ville de Genes

Genova, 1 ottobre 2011 -

Il ministro Matteoli ha aperto oggi alla Fiera di Genova il 51° Salone Nautico Internazionale: “Dai nuovi Piani regolatori portuali 40 mila nuovi posti barca e 10 mila posti di lavoro”

 

Armella: “Il Salone più grande e importante al mondo, Fiera impegnata nel rilancio” 
“Battiamo bandiera italiana”, Albertoni presenta la campagna di Ucina


Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, senatore Altero Matteoli, ha aperto oggi la cinquantunesima edizione del Salone Nautico Internazionale, in programma alla Fiera di Genova fino a domenica 9 ottobre.

Giunto in quartiere a bordo di una motovedetta della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, il ministro è stato ricevuto dai vertici di Fiera e Ucina, ha passato in rassegna il picchetto d’onore e ha assistito alla cerimonia dell’alzabandiera.

Nella sala Liguria di Fieracongressi si sono poi tenuti i discorsi inaugurali.

La presidente di Fiera di Genova SpA Sara Armella, al suo primo Salone, ha voluto ringraziare imprese, e lavoratori che hanno contribuito a fare del Nautico di Genova “il più grande e importante al mondo”.

“Il nostro obiettivo per quest’anno è stato rafforzare ancora di più la valenza business della manifestazione, aprire il Salone a nuovi canali di business e integrarlo sempre di più con la città, per avvicinare al Salone e alla cultura del mare un numero sempre più ampio di persone”  ha proseguito la Armella.

Per quanto riguarda il futuro la presidente ha sottolineato la volontà della società di programmare il rilancio, che avverrà anche attraverso un nuovo piano industriale “che vedrà al centro l’offerta fieristica, a cominciare da punti forti come il Nautico ed Euroflora”, ma che immagina anche una  progettualità futura rivolta a settori come lo shipping, la logistica e le nuove tecnologie.

“Stiamo già lavorando alla realizzazione del nuovo portale di Levante e per migliorare la funzionalità dell’area congressuale, fattore strategico dell’attività fieristica” secondo la Armella.

Per la Fiera resta strategica la gestione della Nuova Darsena, in cui è convinta di poter fornire “un contributo importante, in coordinamento con l’Autorità Portuale”, ma l’azienda intende riposizionarsi anche nell’offerta di spazi per lo sport, la cultura e il tempo libero per la città è il territorio.

Ucina, l’associazione di categoria che riunisce gli imprenditori della nautica italiana, ha lanciato la campagna “Battiamo bandiera italiana”: un semplice slogan che rivendica l’orgoglio di appartenenza ad un settore troppo spesso oggetto di attacchi ingiustificati e strumentali.

La campagna vuole sottolineare l’importanza di un’industria che significa occupazione (90.000 posti di lavoro diretti), contributo al PIL (il comparto vanta il moltiplicatore di reddito più alto dell’industria, sia dal punto di vista della redditività che in termini di occupazione), export (è la quinta forza del Paese), gettito fiscale, know how e competenze specialistiche di assoluto livello riconosciute in tutto il mondo.

La campagna “Battiamo bandiera italiana” è il file rouge che attraverserà questa edizione della rassegna genovese, richiamando i propri messaggi nei percorsi tra un’area e l’altra e negli stand degli espositori.

“Battiamo Bandiera Italiana perché siamo un settore dell’eccellenza manifatturiera del nostro Paese, uno dei pochi che ancora produce qui e che quindi dobbiamo fare di tutto per difendere” ha dichiarato Anton Francesco Albertoni, presidente di UCINA, che ha proseguito "Battiamo Bandiera Italiana perché i diportisti continuino a scegliere il tricolore sulla poppa delle loro barche come gesto di orgoglio e appartenenza. Non vogliamo essere costretti a trasferire la nostra produzione all’estero, ma per evitarlo abbiamo bisogno che il Governo continui ad ascoltare le nostre istanze, che sono soprattutto provvedimenti normativi necessari a rilanciare la competitività del comparto”, ha concluso Albertoni.

Il presidente della Provincia di Genova, Alessandro Repetto, ha elogiato il Salone Nautico Internazionale, evento che negli anni ha contribuito a far crescere la cultura per il mare grazie anche alla sinergia virtuosa fra Fiera e Ucina. Il Salone di Genova non solo è il più grande “ma è anche il più bello al mondo, lasciatemelo dire” ha ribadito Repetto, sottolineando il ruolo di aggregazione del settore marittimo realizzato dalla manifestazione.

Repetto ha invocato la ricostituzione del ministero della Marina Mercantile, per dare un nuovo impulso alla politica del paese nell’economia marittima e ha ringraziato Fiera e a tutti gli operatori della nautica, rappresentati da Ucina, per il coraggio dimostrato nel continuare a investire nella promozione del settore.

La sindaco di Genova Marta Vincenzi ha parlato di “miracolo in blu” per descrivere un salone che nonostante la crisi continua a rappresentare un’eccellenza della città. Il blu è il colore “della gioia e della speranza” secondo la sindaco che ha chiuso chiedendo un forte impegno per sostenere il settore e favorirne la coesione.

Il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, ha esordito rivolgendo un saluto ai nuovi vertici di Fiera di Genova Spa, impegnati nel rilancio in un momento complesso, per poi ribadire l’importanza della Liguria nel settore della logistica: “Il 60% della merce italiana viene movimentata nella nostra regione”, territorio in cui il cluster marittimo non ha eguali.

Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Altero Matteoli, giunto a Genova per l’apertura di una manifestazione “prestigiosa e storicamente consolidata”, ha definito il Salone “un’occasione irrinunciabile di incontro con gli operatori di un comparto che ha raggiunto negli anni alti livelli qualitativi”.

La nautica italiana, sistema produttivo che interessa più di 150 mila famiglie e genera un fatturato che contribuisce al Pil per 5,5 miliardi di euro, ha resistito meglio degli altri settori alla crisi globale secondo Matteoli, che si è poi soffermato sugli ultimi provvedimenti del Governo per sostenere il comparto.

In occasione della conversione in legge del decreto sulle disposizioni urgenti per l’economia, Matteoli ha annunciato che in fase di predisposizione dei Piani regolatori portuali verrà previsto l’obbligo di destinare aree sottoutilizzate o non destinate a funzioni portuali alla realizzazione di approdi turistici: le stime per questo intervento parlano di un incremento di posti barca di 40 mila unità, la creazione di 10 mila posti di lavoro e un gettito per l’erario previsto di oltre dieci milioni di euro.

Altro provvedimento di rilievo è stato l’approvazione di un’importante modifica del Codice della nautica che ha esteso la sua applicazione alla navigazione da diporto esercitata per fini commerciali con navi destinate esclusivamente al noleggio per finalità turistiche, alleggerendo il regime amministrativo di queste.

Il ministro ha ricordato il prossimo completamento del processo di informatizzazione del sistema dei registri delle imbarcazioni e delle navi e la partenza a breve della sperimentazione per il rilascio della patente nautica attraverso un esame a quiz, con cui si potrà iniziare a familiarizzare proprio in Salone, nello stand delle Capitanerie di Porto.

All’inaugurazione erano presenti anche il sottosegretario alla Semplificazione normativa, Francesco Belsito oltre a diversi rappresentanti di spicco del mondo istituzionale e imprenditoriale.

Nel pomeriggio in Salone è stata presentata la squadra della Pro Recco di pallanuoto, il club italiano più titolato.

Gli appuntamenti di domani, domenica 2 ottobre
Domani mattina alle 10.30 inaugurazione simbolica – dopo il bagno di folla di stamani con il Ministro Matteoli – della mostra dedicata al 150° dell’Unità d’Italia “Dalla spedizione dei mille al Salone Nautico: 150 anni di imprese sul mare”. Farà seguito una conversazione con il giornalista e velista Piero Ottone, il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, l’architetto Giorgio Oikonomoy e il professor Ferdinando Fasce.

Alle 11 è previsto l’arrivo in Salone del Vicepresidente del Senato Rosy Mauro.

Il programma degli eventi al Teatro del mare domani si apre, alle 11.30, con la presentazione della bellissima mostra “Industria” della fotografa americana Jill Mathis. In esposizione a Palazzo Ducale dal 1 al 30 ottobre, si tratta di un compendio di fotografie realizzate all’interno delle fonderie, con la volontà di riconoscere il valore di una prospettiva artistica sul quotidiano, un incontro tra industria e arte in un contesto diverso da quello utilitario.
A seguire, la tradizionale presentazione della Regata velica “Carthago dilecta est 2011” a cura del Circolo Velico di Ventotene.

Il Salone sarà l’occasione per essere aggiornati sulle molte attività condotte dalla Capitaneria di Porto Guardia Costiera. Domani, alle 14.30 presso il Teatro del Mare, sarà presentata l’anteprima del nuovo spot sul 1530 realizzato da “Pianeta Mare” e presentato da Tessa Gelisio – nuovo testimonial della Guardia Costiera – seguita dal XI edizione del premio “Navigare Informati” del Corpo delle Capitanerie di Porto.
La giornata si chiuderà, alle 17.00, con la presentazione del Giro d’Italia in kayak di Guido Grugnola.

Genovainblu (fuori Salone)

Il programma degli eventi GenovaInBlu sarà inaugurato ufficialmente domani 2 ottobre alle 19 nell’atrio di palazzo Tursi con i saluti dell’Assessore Attività Produttive e Commercio del Comune di Genova, Giovanni Vassallo, del Presidente della Camera di Commercio di Genova, Paolo Odone e del Presidente di UCINA, Anton Francesco Albertoni. Margherita Rubino introdurrà poi la serata che inizierà con uno spettacolo di piano e voce a cura dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice, lettura di versi scelti da Caproni, Sanguineti e Montale per chiudere con la spettacolare accensione dell’opera luminosa di Marco Nereo Rotelli dedicata a Genova e al suo mare visto e pensato attraverso le parole di tre grandi poeti genovesi: Eugenio Montale, Edoardo Sanguineti e Giorgio Caproni.
Scie di luce per Genova città dei Poeti – questo il nome del progetto – vuole esprimere una filosofia di luce imperniata su un messaggio poetico che è il dato fondante dell’opera di Rotelli. Per l’occasione, i versi sono stati selezionati da Margherita Rubino per il Tavolo di Promozione della Città ed Erminio Risso. Lungo la via, la lettura delle poesie sarà accompagnata da performances degli artisti lirici del Teatro Carlo Felice.

Nella serata, saranno inoltre inaugurate alcune mostre nei palazzi di Strada Nuova: a Palazzo Rosso, la mostra “Galee, navi e vascelli nei disegni dei grandi artisti” – una selezione di disegni di imbarcazioni di grandi artisti dal XVII al XIX secolo del Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso.
Palazzo Nicolosio Lomellino è stato invece scelto da Estée Lauder per la presentazione della mostra “Blu di Modigliani”, organizzata in collaborazione con il Modigliani Institute Archives Légales Paris-Rome, che offrirà ai visitatori una selezione di disegni realizzati ad inchiostro blu con interventi ad acquerello che trova nel famoso disegno dedicato a Kiki de Montparnasse l’immagine guida dell’esposizione.
Palazzo Ducale ospiterà l’inaugurazione della mostra “Industria” di Jill Mathis, un’artista capace – attraverso le sue immagini – di restituire dignità e orgoglio al lavoro e all’impresa, mentre a Palazzo Tobia Pallavicino l’Associazione Vela Latina organizzerà una mostra ed una iniziativa bibliografica che saranno completate dall’esposizione di tre barche tipiche della tradizione sarda e ligure, esposte nella vicina Piazza Fontane Marose. Presso il prestigioso showroom Via Garibaldi 12, dedicato all’interior design, sarà inoltre presentato un suggestivo ed originale tributo al mare organizzato in collaborazione con Richard Ginori 1735 dal titolo “Un mare di Porcellana”. La mostra sarà visitabile dal 1 al 15 ottobre.

Orari e prezzi
Il Salone è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18.30. Il Salone è aperto tutti i giorni, fino a domenica 9 ottobre dalle 10 alle 18.30 –  il biglietto d’ingresso costa 15 euro; ingresso ridotto a 12 euro, per le comitive composte da almeno 30 persone, i militari, i disabili e per i bambini da 6 a 10 anni: i bimbi fino a 5 anni entrano gratis. Le riduzioni non sono cumulabili con altre iniziative promozionali o di prevendita. I biglietti ridotti sono acquistabili unicamente presso le biglietterie del Salone, situate agli ingressi principali del quartiere fieristico. Ogni biglietto acquistato sarà abbinato a un tagliando per partecipare al concorso “Entra al Salone e parti con MSC crociere!”, che prevede l’estrazione di quattro crociere nel Mediterraneo a bordo della nave Splendida della Msc per due persone.
Il biglietto intero è anche acquistabile on-line sul sito www.genoaboatshow.com

Gli ingressi al Salone: dal portale di Levante di piazzale Kennedy e dalla banchina riservata ai battelli del Consorzio Liguria Via Mare.
 
E’ consentito l’ingresso ai cani, al guinzaglio e provvisti di museruola.

Servizio bus e parcheggi in città
Il consiglio degli organizzatori è quello di servirsi dei trasporti pubblici .
Amt mette a disposizione un servizio di trasporto potenziato per agevolare l’afflusso dei visitatori alla manifestazione. Si potranno utilizzare:
linea KA servizio navetta da Stazione Principe a piazzale Kennedy in servizio tutti i giorni del Salone dalle 9.00 alle 19.30; linea 10 da Stazione Brignole a piazzale Kennedy in servizio tutti i giorni del Salone dalle 9.00 alle 19.30; servizio bus Lido - piazzale Kennedy in servizio tutti i giorni del Salone dalle 9.00 alle 19.30 in concomitanza con la chiusura di corso Italia quando la zona sarà adibita ad area parcheggio; servizio bus all’interno dell’area portuale tutti i giorni del Salone dalle 9 alle 19.30.
Inoltre, dalla Stazione Brignole si potrà utilizzare la linea:
•   Linea 31 (Stazione Brignole - Quarto) che collega piazza Verdi con piazzale Kennedy.
Sabato 1° ottobre, a seguito dell’apertura del Salone fino alle 22.30, il servizio delle linee speciali KA, 10 e bus Lido – Kennedy proseguirà fino alle ore 23.00.
Info: http://www.amt.genova.it   numero verde 800-085311.

Ticket Park + Bus
Tutti coloro che parcheggeranno la loro auto presso:
• le Zone Blu della Foce (zone A e B), Albaro (zone L e M compresa tra Corso Italia, via Cavallotti, via Albaro, via Ricci, via Boselli, via Pisa, via Caprera), Carignano (zone D e E) e Centro (zona F);
• le Isole Azzurre comprese nelle zone indicate al punto precedente;
• i parcheggi di Corso Italia e Viale Caviglia  predisposti appositamente per l’evento fieristico;
potranno utilizzare gli scontrini giornalieri del parcheggio per raggiungere il Salone Nautico con i bus AMT e ritorno.

Il ticket forfettario giornaliero (scontrino da € 12,00 per vettura e € 18,00 per camper) rilasciato dai parcometri Blu Area abilitati e dagli addetti presenti nelle Isole Azzurre, sarà composto di due parti: una valida per la sosta da esporre sul cruscotto della vettura e l’altra utilizzabile sulle linee Amt per massimo tre persone per il percorso di andata e ritorno verso la Fiera e dovrà essere esibito dal possessore ad ogni richiesta del personale di controllo.

Oltre 6000 posti auto sono disponibili in città e individuabili con una segnaletica ad hoc con il logo del Salone, per l’intera durata della manifestazione sarà destinata a parcheggio la carreggiata a mare di Corso Italia compresa tra via Piave e via Don Minzoni. Corso Italia resterà inoltre chiuso al traffico nella notte tra il 1° e il 2 ottobre per agevolare la sosta dei visitatori della serata speciale di apertura.
Ai camper sono riservati 100 posti in Mura delle Cappuccine e 60 posti in viale Caviglia.
Le tariffe forfettarie, invariate rispetto al 2010, sono di 12 Euro per le auto e di 18 Euro per i camper. La tariffa oraria è di 2,50 Euro nel centro e in zona Foce, 2 Euro in Albaro.

Servizio battelli e servizio di collegamento in elicottero
Il Consorzio Liguria Viamare assicurerà anche quest’anno il servizio battelli in connessione con alcune importanti aree di parcheggio e di interesse turistico: dal Porto Antico, dalla Stazione Marittima- Ponte Colombo, dalla Marina di Sestri Ponente e da Molo Archetti a Pegli. Sabato 1° ottobre l’ultima partenza dal quartiere fieristico è prevista per le 22.30. Info: www.liguriaviamare.it tel. 010.265712.

Per la clientela più esigente Novaris, in collaborazione con Sea Yachts, offrirà un servizio di collegamento in elicottero con il quartiere fieristico. Per informazioni e prenotazioni:
commerciale@novaris.it tel. 349.8173415 – 02.40700545 – 06.83393088 www.novaris.it.

Muoversi liberamente in Fiera
Per chi ha difficoltà a camminare, Fiera di Genova - in collaborazione con Terre di Mare, lo sportello sull’accessibilità e il turismo per le persone con disabilità della Provincia di Genova, e la realizzazione tecnico-operativa della Cooperativa sociale La Cruna – conferma anche quest’anno un ingresso dedicato con biglietteria in piazzale Kennedy e il servizio di accoglienza che mette a disposizione scooter elettrici a quattro ruote e sedie a rotelle per visitare in libertà il Salone. Sarà approntata una piantina ad hoc con i percorsi consigliati. Un servizio navetta, a richiesta, collegherà i parcheggi limitrofi con l’ingresso della Fiera. Per prenotazioni e informazioni: 339.1309249 – 010.542098 www.terredimare.it
 
Info: www.genoaboatshow.com tel. + 39 010 53911
 


Ufficio stampa Fiera di Genova SpA
Giusi Feleppa – Graziella Bonini – Matilde Bardella – Dalila Lorefice
tel. 010.5391211 – 262 – 394 -206
ufficiostampa@fiera.ge.it
Riccardo Masnata
r.masnata@gmail.com

Ufficio stampa UCINA
Chiara Castellari
tel. 010.5769812 – Fax 010.5531104
promotion@ucina.net
Barabino & Partners:
Danila Sabella tel. 02.72023535
d.sabella@barabino.it
Nicoletta Garzoni tel. 010.2725048
n.garzoni@barabino.it

 

 

Genova, 2 ottobre 2011 -

“150 anni di imprese in mare”, la storia della marineria italiana  attraverso le immagini

 

Nautica in cifre, l’industria reagisce e investe nella crescita
“Barchino d’oro”, ecco i premiati


Attesi domani Marcello Lippi, Dario Vergassola oltre a Giovanni Soldini,  Oscar Farinetti e tutto l’equipaggio di “7 mosse per l’Italia”

Prima domenica di apertura per la cinquantunesima edizione del Salone Nautico Internazionale, in programma alla Fiera di Genova fino a domenica 9 ottobre.

L’inaugurazione della mostra sui “150 anni di imprese in mare” allestita nel piazzale di ingresso del Salone è stata l’occasione per radunare personaggi di spicco della cultura amanti del mare e discutere delle tematiche rappresentate dalle immagini su cui si articola la rassegna.

Secondo il curatore, l’architetto Giorgio Oikonomoy, pochissimi liguri conoscono la realtà dei cantieri, delle grandi navi e delle barche che hanno fatto la storia della marineria italiana, che la mostra vuole invece rappresentare in tutta la loro imponenza. Il professor Ferdinando Fasce ha sottolineato l’interdisciplinarietà del settore navale e nautico, mentre secondo Alessandro Zunino guardando le immagini dei lavoratori e degli ambienti in cui operavano “si sente quasi l’odore del ferro e della fatica” , sintetizzandone con efficacia la forza espressiva.

Il giornalista e navigatore Piero Ottone parlando della tradizione nautica e della cultura del mare del nostro paese ha auspicato che si arrivi a una semplificazione normativa per favorire l’accesso alla nautica del maggior numero di persone, seguendo l’esempio della Gran Bretagna, secondo Ottone il paese di riferimento a livello internazionale.

E’ giunta in mattinata in Salone per una visita privata la vicepresidente del Senato, Rosy Mauro, secondo la quale la nautica è un settore di eccellenza che a volte sconta alcuni pregiudizi e un’informazione distorta.

“E’ un comparto importante, che crea lavoro, e proprio qui in Salone si ha la possibilità di vedere da vicino e apprezzare il grande impegno delle aziende, soprattutto italiane. Credo che sia necessario uno sforzo da parte di tutti per far capire che questi non sono prodotti per soli ricchi. Poi non capisco perché chi compra un camper, per fare un esempio, viene considerato un buon padre di famiglia mentre chi con una cifra identica acquista una barca viene additato come un evasore. Da amante del mare mi da fastidio quando in certi telegiornali si parla di evasione e si fanno vedere immagini di barche ormeggiate nei porti”  ha dichiarato la Mauro.

La senatrice ha ribadito le molteplici possibilità di vivere il mare, senza dover necessariamente investire grandi cifre, un concetto caro agli organizzatori e in linea con il dato del Salone, dove il 60% dell’esposizione è dedicato alla piccola nautica.

Si è tenuta questa mattina la presentazione de I numeri della nautica, un’analisi puntuale dell’andamento del settore fotografato dall’Ufficio Studi UCINA, in collaborazione con il Dipartimento di Economia e Metodi Quantitativi della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Genova, e da Banca Monte dei Paschi di Siena.

Gli studi presentati sono stati effettuati con focus differenti: la nautica da diporto nella ricerca UCINA e il segmento navi e le imbarcazioni per BMPS. Più in particolare “La nautica in cifre, analisi del mercato per l’anno 2010”, ha evidenziato i principali risultati conseguiti dal comparto nautico, tra i quali il livello di fatturato e le quote di produzione (export e mercato domestico) e di occupazione, mentre il rapporto elaborato dall’Area Research di BMps ha inquadrato invece in maniera specifica cinque distretti, analizzandone il contributo sull’export e sulla produzione globale, nonché i principali indicatori di performance.

Da entrambe le ricerche si evince come l’export rappresenti la forza trainante degli ambiti analizzati rispetto ad un mercato domestico che soffre di una notevole carenza di domanda.

A commento della presentazione il presidente di UCINA, Anton Francesco Albertoni ha dichiarato: “La forte crescita avvenuta tra il 2003 e il 2008 ha creato disequilibri sia finanziari che di bilancio. La crisi, tuttavia, ha insegnato molto alle imprese del settore che hanno saputo reagire continuando a destinare risorse alla crescita, tanto che le prime analisi relative al 2011 indicano che la discesa si è fermata e che il percorso avviato è quello giusto.”

Ieri sera nel corso della festa serale organizzata per espositori e pubblico nella terrazza del padiglione B sono stati premiati gli espositori presenti al Salone Nautico Internazionale da cinquanta anni, cui è stato assegnato il Barchino d’oro. Le aziende premiate sono state Apel Mar Technology, Edisport Editoriale, Ferretti Group – Riva, Nautica editrice, Orvea, Società Italiana Radio Marittima e Ultraflex.

Trenta secondi per lanciare un messaggio inequivocabile, efficace, facilmente memorizzabile e indirizzato a tutti. Questo in sintesi il nuovo spot della Guardia Costiera per il 1530, il numero per le emergenze in mare, presentato oggi dal Comandante Vittorio Alessandro al Teatro del Mare.

Realizzato a Lampedusa grazie alla disponibilità della redazione di "Pianeta Mare", lo spot ha come testimonial Tessa Gelisio, nota conduttrice televisiva. Tema dominante del filmato le mani, simbolo d'aiuto, forza e solidarietà come Silvia Chiodin, regista del messaggio, ha sapientemente messo in evidenza attraverso immagini significative ed emozionalmente coinvolgenti. Il nuovo spot sul 1530, in onda la prossima estate sulle reti Rai, amplierà la conoscenza di un servizio che, solo nella recente stagione estiva, è stato utilizzato da oltre 17.000 cittadini.

Gli appuntamenti di domani, lunedì 3 ottobre
Il programma convegnistico di domani si apre con il convegno “Nautica e fisco, un patto per la competitività”, organizzato da UCINA Confindustria Nautica alle 10.30 nella sala Mezzanino del padiglione B. La tavola rotonda propone un confronto con le amministrazioni, gli operatori nazionali e internazionali alla luce delle sfide che l’economia globale pone a un settore simbolo del Made in Italy come la nautica da diporto, per consentire all’Italia di mantenere la leadership mondiale conquistata sui mercati e rimettere in moto la domanda interna.

I lavori saranno aperti dall’indagine commissionata all’ISPO del prof. Renato Mannheimer - che offrirà una fotografia sull’uso della barca e sulla percezione che i diportisti hanno dell’approccio dell’Amministrazione Pubblica al settore – e proseguirà con gli interventi di Gianfranco Conte, Presidente Commissione Finanze della Camera dei Deputati, Arturo Betunio, Direttore della Direzione Centrale Normativa dell’Agenzia delle Entrate, Andrea Maria Zucchini, Responsabile Direzione Regionale per la Liguria – Agenzia delle Dogane, Maurizio Lazzaroni, Presidente Assilea, Thierry Voisin, chairman Tax & Laws Commitee del MYBA, Paolo Moretti, Business Manager Yachting Division – RINA, Lorenzo Selva, Presidente ICOMIA. Le conclusioni saranno affidate al sottosegretario all’Economia e Finanze, on. Alberto Giorgetti. Modera: Luigi Gia.

Quella di domani sarà una giornata di grandi personaggi: il Salone ospiterà infatti Marcello Lippi, grande appassionato di nautica, che alle 14.30 incontrerà il pubblico al Teatro del Mare, per parlare di mare, ma anche di calcio.

Sempre al Teatro del Mare alle 15.30 l’attrice Lella Costa discuterà con Giovanni Soldini e Oscar Farinetti dei motivi che li hanno spinti ad affrontare la traversata oceanica “7 mosse per l’Italia” e delle idee per il rilancio che sono emerse durante questo viaggio singolare che ha coinvolto anche molte altre personalità di rilievo del mondo della cultura e dell’imprenditoria.

Seguirà l’intervento “Consumo ittico consapevole: una mossa in più per assicurare il futuro dei nostri mari" organizzato da Costa Edutainment. Su questo tema, l’azienda ormai da anni ha concentrato la propria azione di sensibilizzazione del grande pubblico, proponendo attività in stile edutainment da vivere durante la visita alle strutture e aderendo a campagne e progetti internazionali di promozione di un uso sostenibile delle risorse del mare.

Alle 17 l’equipaggio al completo di 7 Mosse – Alessandro Baricco, Riccardo Illy,  Piergiorgio Odifreddi, Antonio Scurati, Marella Levoni, Giorgio Faletti, Luciana Delledonne, Maria Giua, Lella Costa, Francesco Rubino, Guido Falck, Giovanni Soldini, Oscar Farinetti, Matteo Marzotto, Teo Musso, Simone Perotti, Daniel Wintler, Davide Scabin , Moreno Cedroni, Brunello Mario, Beatrice Jacovoni, Oscar Farinetti, Bruno Fieno, Luca Baffigo , Ugo Alciati - visiterà il Salone e infine alle 19.00 il gruppo si sposterà all’auditorium dell’ Acquario di Genova per raccontare al pubblico presente l’esperienza “7 mosse” in tutti i suoi aspetti.

Due gli incontri in mattinata al Teatro del Mare, alle 11 la presentazione del progetto Nordkapp Rib Mission, a cura di Ciuri Ciuri Mare.
A seguire, alle 12, la Lega Navale Italiana presenterà un fitto programma di iniziative ed incontri aprendo “un tavolo di lavoro” sui progetti di promozione sociale, di tutela ambientale, di cultura del mare, derivanti dall’accordo di collaborazione tra Regione Liguria e sezioni liguri della LNI, ratificato il 20 giugno scorso. L’incontro sarà inoltre l’occasione per presentare i Global Games, i Mondiali Inas per disabili intellettivo-relazionali che hanno portato in Liguria 1.200 protagonisti (atleti, accompagnatori e tecnici) da 36 Nazioni, un importante evento sportivo che nel nuoto e nell’atletica leggera assegna i pass per le Paralimpiadi di Londra 2012: 150 ragazzi dei Global Games sfileranno domani in Salone.

Annunciata per domani pomeriggio infine la visita del comico Dario Vergassola.

Orari e prezzi
Il Salone è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18.30. Il Salone è aperto tutti i giorni, fino a domenica 9 ottobre dalle 10 alle 18.30 –  il biglietto d’ingresso costa 15 euro; ingresso ridotto a 12 euro, per le comitive composte da almeno 30 persone, i militari, i disabili e per i bambini da 6 a 10 anni: i bimbi fino a 5 anni entrano gratis. Le riduzioni non sono cumulabili con altre iniziative promozionali o di prevendita. I biglietti ridotti sono acquistabili unicamente presso le biglietterie del Salone, situate agli ingressi principali del quartiere fieristico. Ogni biglietto acquistato sarà abbinato a un tagliando per partecipare al concorso “Entra al Salone e parti con MSC crociere!”, che prevede l’estrazione di quattro crociere nel Mediterraneo a bordo della nave Splendida della Msc per due persone.
Il biglietto intero è anche acquistabile on-line sul sito www.genoaboatshow.com

Info: www.genoaboatshow.com tel. + 39 010 53911

Ufficio stampa Fiera di Genova SpA
Giusi Feleppa – Graziella Bonini – Matilde Bardella – Dalila Lorefice
tel. 010.5391211 – 262 – 394 -206
ufficiostampa@fiera.ge.it
Riccardo Masnata
r.masnata@gmail.com

Ufficio stampa UCINA
Chiara Castellari
tel. 010.5769812 – Fax 010.5531104
promotion@ucina.net
Barabino & Partners:
Danila Sabella tel. 02.72023535
d.sabella@barabino.it
Nicoletta Garzoni tel. 010.2725048
n.garzoni@barabino.it  

 

Genova, 2 ottobre 2011 -

GenovaInBlu: Oggi l’inaugurazione ufficiale nell’Atrio di Palazzo Tursi


Scie di luce di Rotelli e apertura mostre nei palazzi genovesi
Domani mostra di Paolo Caliari, Gloria Satta e 7mosse per l’Italia


Il programma degli eventi GenovaInBlu sarà inaugurato ufficialmente questa sera alle 19 nell’atrio di Palazzo Tursi con i saluti dell’Assessore Attività Produttive e Commercio del Comune di Genova, Giovanni Vassallo, del Presidente della Camera di Commercio di Genova, Paolo Odone, del Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Anton Francesco Albertoni e del Presidente di Fiera di Genova, Sara Armella.

Margherita Rubino, per il Tavolo di Promozione della Città, introdurrà poi la serata che inizierà con uno spettacolo di piano e voce a cura dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice che eseguirà “Barcarola” di Offenbach, “Terra e Mare” di Giacomo Puccini e “Soave sia il vento” di Mozart. A seguire, Lisa Galantini leggerà alcune poesie di Eugenio Montale, Giorgio Caproni e Edoardo Sanguineti per chiudere con una selezione di cento versi scelti dalla prof.ssa Rubino dalle poesie dei tre poeti genovesi.
La serata si illuminerà infine grazie alla spettacolare accensione dell’opera luminosa di Marco Nereo Rotelli dedicata a Genova e al suo mare visto e pensato attraverso le parole di tre grandi poeti genovesi: Montale, Sanguineti e Caproni. Scie di luce per Genova città dei Poeti – questo il nome del progetto – vuole esprimere una filosofia di luce imperniata su un messaggio poetico che è il dato fondante dell’opera di Rotelli. Attraverso il colore del mare, Rotelli mostrerà via via nella città la poesia come orizzonte aperto, tra il visibile e l’invisibile, creando un luminoso riflesso dove transita lo stupore.

Nella serata, saranno inoltre inaugurate alcune mostre nei palazzi di Strada Nuova: a Palazzo Rosso, la mostra “Galee, navi e vascelli nei disegni dei grandi artisti” – una selezione di disegni di imbarcazioni di grandi artisti dal XVII al XIX secolo del Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso che testimoniano lo stretto e storico legame di Genova col mare di cui il Salone nautico internazionale costituisce una moderna conferma.
Nel complesso si tratta di una ventina di immagini di grande fascino, spaccati di un mondo lontano nel quale i grandi e piccoli spostamenti per mare avvenivano su mezzi molto diversi rispetto alle modernissime barche e navi di oggi; attraverso queste immagini, però, si può viaggiare nel tempo, e seguire – ‘sulla carta’ – l’evoluzione della nautica e della stessa progettazione navale nell’antica Repubblica di Genova.
La mostra, curata da Piero Boccardo e Margherita Priarone, sarà visitabile dal 2 al 16 ottobre, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 19, lunedì chiuso. 

Nell’ambito di un percorso dedicato alla bellezza, Estée Lauder, Profumerie Sbraccia e Studio Medico Lazzari hanno scelto Palazzo Nicolosio Lomellino per la presentazione della mostra “Blu di Modigliani”, organizzata in collaborazione con il Modigliani Institute Archives Légales Paris-Rome, che offrirà ai visitatori una selezione di disegni realizzati ad inchiostro blu con interventi ad acquerello che trova nel famoso disegno dedicato a Kiki de Montparnasse l’immagine guida dell’esposizione.
Dal 3 al 9 ottobre, nei suggestivi ambienti dello storico palazzo, sarà esposta, per la prima volta a Genova, una selezione di disegni di Amedeo Modigliani, realizzati ad inchiostro blu con interventi ad acquerello.
Immagine guida della mostra è il famoso ritratto Kiki de Montparnasse, personaggio tra i più affascinanti nell’ambiente artistico della Parigi degli anni ‘20 del secolo scorso, “la modella” per antonomasia di moltissimi artisti dell’École de Paris, fino ad arrivare a Man Ray. Grazie a Estée Lauder, a fine mostra, il prezioso disegno sara restaurato.

Presso il prestigioso showroom Via Garibaldi 12, dedicato all’interior design, sarà inoltre presentato un suggestivo ed originale tributo al mare organizzato in collaborazione con Richard Ginori 1735 dal titolo “Un mare di Porcellana”. La mostra sarà visitabile dal 1 al 15 ottobre.

Questa sera inoltre l’Associazione Vela Latina inaugura l’esposizione di una ricca selezione della Biblioteca Blu di AVeLa, - raccolta di modelli, quadri, fotografie  e cimeli del Circuito ma soprattutto di centinaia di volumi dedicati al mare,  alle comunità litoranee e al patrimonio marittimo -   sarà esposta nel cuore di uno dei più magnificenti  edifici nobiliari dell’antica Repubblica di Genova: il Palazzo Tobia-Pallavicino, di epoca tardo-rinascimentale, attuale sede della Camera di Commercio.
La mostra sarà completata  dall’ esposizione di barche tipiche della tradizione sarda e ligure, esposte nella vicina Piazza Fontane Marose.

Palazzo Ducale ospiterà l’inaugurazione della mostra “Industria” di Jill Mathis, un’artista capace – attraverso le sue immagini – di restituire dignità e orgoglio al lavoro e all’impresa. Soggetto della mostra raccoglie immagini fotografiche legate alla ‘nascita’ dei prodotti attraverso un servizio fotografico all’interno delle fonderie, un progetto questa volta slegato da una finalità di mercato, ma motivato esclusivamente dal riconoscimento del valore di una prospettiva artistica sul quotidiano. È un incontro tra industria e arte in un contesto diverso da quello utilitario, che si inserisce in una tradizione, quella della committenza privata per fini privati, che sembrava essersi rarefatto in campo artistico, e che trova un palcoscenico ideale nel contesto di mecenatismo artistico che da sempre caratterizza la storia di Genova.

Alle 21, presso Palazzo della Meridiana, Giglio Group, editore di Yacht&Sail, presenterà – in una festa ad inviti – il Canale Acqua in onda al n.65 del digitale terrestre nazionale.

Domani, 3 ottobre, inaugureranno altre due mostre che animeranno il Palazzo della Borsa in via XX Settembre.

“Linee d’Acqua. Paolo Caliari e la nascita del Mediterranean Style” intende evidenziare il ruolo fondamentale di Paolo Caliari nella storia della nautica contemporanea, focalizzando due particolari momenti della sua lunga carriera. Il primo, legato al periodo pionieristico e all’apogeo della sua produzione, compreso storiograficamente e stilisticamente tra il 1962 e il 1980. Il secondo, riferito agli ultimi dieci anni, dal 2002 ad oggi, legato soprattutto alla realizzazione di superyacht.
Il concept della mostra, storiograficamente ricostruito da Massimo Musio Sale, è incentrato su due sezioni: la prima è relativa al “caso Tiger”, la barca che ha trasformato, come un fulmine al ciel sereno, la nautica a cavallo tra la fine degli anni ’60 e i primi degli anni ’70. La seconda sezione analizza lo sviluppo evolutivo del design di Paolo Caliari, dal riferimento estetico-costruttivo alle imbarcazioni militari, passando per la piena maturità della serie dei Jaguar.

Il mare in tutte le sue declinazioni sarà al centro della mostra fotografica di Gloria Satta “oltreMare”, immagini e parole introdotte da Giancarlo De Cataldo e raccolte nel raffinato catalogo della Maretti Editore.  Sfumature, trasparenze, colori, movimenti catturati dall'obbiettivo in varie parti del mondo.
La mostra  curata da Marco Delogu e Massimo Di Forti è in programma a Genova  al Palazzo della Nuova Borsa,  dal 3 al 10 ottobre 2011.

La giornata si chiuderà alle 19, all’Auditorium dell’Acquario di Genova, con l’incontro con l’equipaggio di “I love Barolo”: un navigatore e un mercante, 4 velisti, 3 grandi chef e 15 compagni di viaggio d’eccezione – tra cui Alessandro Baricco, Giorgio Faletti, Matteo Marzotto, Piergiorgio Odifreddi, Antonio Scurati -  protagonisti di “7 mosse per l’Italia”, la traversata oceanica da Genova a New York in barca a vela per riflettere su come migliorare l’Italia di oggi. L’introduzione è affidata a Lella Costa, Giovanni Soldini e Oscar Farinetti.

BENETEAU ITALIA

O C E A N I S   Y A C H T S 

I N T E R NA T I O N AL

* SANREMO

* MARINA DEGLI AREGAI

* VARAZZE

* MILANO

http://www.oceanis.it

oceanis@oceanis.it

Tel : + 39 / 0184 481 113

Cell : +39/ 335 123 0572

Contact : Silvia Ciuffardi

DSC05228DSC05279DSC05293DSC05287DSC05295DSC05296DSC05297DSC05298

Gérard Diaconesco le spécialiste du Nautisme lors de sa visite au salon nautique de cannes 2011 du voilier de grande croisière "OCEANIS 58" reçu sur le stand de BENETEAU FRANCE-ITALIA.

DSC_6986DSC_6988DSC_6989DSC_6990DSC_6991DSC_6992DSC_6993DSC_6994DSC_6995DSC_6996DSC_6997DSC_6998DSC_6999DSC_7000DSC_7001DSC_7002DSC_7003DSC_7004DSC_7005DSC_7006DSC_7007DSC_7008DSC_7010DSC_7011DSC_7012DSC_7013DSC_7014DSC_7015

Photos C. COPYRIGHT AGENCY PRESS INTERNET COUNCIL LLC - DIACONESCO.TV